Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]
Benvenuto login

Da dove si inizia a costruire un sito web?

Notiamo sempre più spesso che molti clienti sono costretti a "fidarsi" quando devono fare un sito. Sono davvero poche le web agency che permettono di capire da dove si inizia a costruire un sito, un po' perché è comodo fare senza dare spiegazioni, un po' perché è comodo non analizzare concretamente tutto quello che serve per essere on line con un sito professionale (termine tanto usato per creare solo fumo).

Consigliamo massima chiarezza su due macro aspetti nella realizzazione di un sito, il primo tecnico strategico, il secondo economico.  Consigliamo di affrontare sempre e con estrema consapevolezza, almeno concettuale, ogni passaggio per scegliere il meglio e investire nella presenza aziendale con cognizione di causa. Ne parleremo spesso, perché sono questioni molto delicate che influiscono sul lavoro finale.

Aspetti tecnico strategici

aspetti tecnico realizzativi di un sito | faiconoscerelatuaazienda.it
  • Progetto iniziale
  • Scelta tecnica
  • Realizzazione contenuti
  • Post messa in rete
Aspetti economici

aspetti economici di un sito | faiconoscerelatuaazienda.it
  • Costi tecnici
  • Costi realizzativi
  • Costi pubblicitari

Prima di iniziare a costruire un sito dobbiamo avere chiari dei passaggi tecnici e concettuali che ci devono accompagnare nella gestione del progetto web. Costruire un sito assume un significato molto ampio quando il contesto è aziendale perché dobbiamo prevedere un ritorno economico dal progetto.

Prima di iniziare a costruire un sito dobbiamo analizzare aspetti tecnici e aspetti concettuali e su questi macro aspetti dobbiamo avere una certa chiarezza. Abbiamo appositamente scelto il termine costruire perché un sito, come una casa, deve essere progettato e costruito nel tempo, rispettando tempi, costi e ambizioni.

Da dove si inizia a costruire un sito? meglio sempre capire e non fidarsi

Aspetti tecnici di un sito internet

La parte tecnica di un sito o volgarmente il codice html è un aspetto che deve essere analizzato fin da subito perché il mercato propone soluzioni gratuite, pacchetti pre-confezionati o realizzazioni su misura. La parte tecnica dovrebbe essere scelta in base al tipo di progetto e dovrebbe essere integrabile nel tempo. La web agency deve darci consiglio spiegandoci chiaramente le varie opportunità. Se vogliamo capire da dove si inizia a costruire un sito, la parte tecnica è un ottimo aspetto da analizzare perché per molti web master l'unica opzione sono i cms open source perché sono le uniche parti tecniche che conoscono. Chi non sa programmare e non ha nello staff aziendale dei programmatori, per forza di cose propone delle soluzioni gratuite perché in poche ore riesce a rendere operativo un sito ma non sempre questa scelta è la migliore.

La proposta tecnica amdweb

amdweb propone una parte tecnica completamente gestita dallo staff dell'azienda proprio perché si prevede un costante lavoro di migliorie e ottimizzazione e si prevede ogni possibile integrazione nel tempo. Produrre il codice sorgente ci permette di

  • offrire un servizio web con prezzi vantaggiosi
  • implementare nel tempo i servizi
  • dare sempre assistenza
  • avere massimo controllo sulla gestione

Come influenza il sito la parte tecnica?

La parte tecnica influenza il sito sia nella velocità di navigazione che nella gestione perché se non è fatta per il fine ultimo del sito si rischia sempre di dover adattare delle strategie non tanto per quello che serve fare ma per quello che è possibile fare.

Vale la pena usare soluzioni gratuite o cms open source?

La scelta tecnica deve sempre essere analizzata in base alle aspettative che abbiamo nel tempo. Le soluzioni gratuite o cms open source non hanno una gestione facile e non sempre quando ci sono problemi tecnici è facile intervenire (login clienti, coupon sconti, integrazioni con gestionali o newsletter). Se all'apparenza costano poco o sembrano gratuiti, l'esperienza ci porta a dire che in un'analisi di 5 anni hanno costi spesso superiori a progetti creati e realizzati su misura.

Chi offre consulenze web dovrebbe analizzare le esigenze e offrire la miglior soluzione, non la più comoda. Quando si scelgono strade gratuite, facciamo sempre attenzione al posizionamento, perché spesso diventa molto più complicato.

Un aspetto da analizzare se vogliamo capire da dove si inizia a costruire un sito è chiedere alla web agency che si propone come partner se è in grado di creare un lavoro su misura o se utilizza i sistemi gratuiti perché non ha reale competenza di programmazione.

Aspetti concettuali e strategici di un sito

Gli aspetti concettuali e strategici da analizzare e capire per iniziare a costruire un sito sono legati sostanzialmente alle aspettative che abbiamo dal sito stesso (concetto che volutamente ripetiamo spesso).

Se cerchiamo visibilità, nuovi clienti quindi la prima pagina di google, nuovi accessi, interazione con i social dobbiamo iniziare a capire quanto sono importanti i testi delle varie pagine e gli aspetti comunicativi del progetto.

Prima regola, molto importante: non dobbiamo essere noi a fare i testi ma dobbiamo dare spunti ad un esperto seo che li possa scrivere per il web e li possa comporre sia per dare delle adeguate informazioni, sia per essere visibili nelle prime pagine dei motori di ricerca. Se calcoliamo che un testo scritto da un esperto seo può costare anche 300 euro dobbiamo fare molta attenzione a chi non ci avvisa e, anzi, chiede che la stesura dei testi per il sito sia fornita, perché non stiamo lavorando ad un progetto visibile.

Non serve un semplice copy writer (troviamo esperti che si propongono a meno di 20 euro a pagina) ma serve un esperto seo che sappia lavorare per la nostra visibilità.

I testi sono l'unico modo che abbiamo per arrivare al cliente finale, per comunicare per portarlo ad acquistare o ad un contatto. Non esiste l'alchimia delle parole chiave senza un testo chiaro e preciso.

La costruzione del nostro sito passa per un costante confronto tra quello che scriviamo e quello che siamo.

Noi titolari, noi esperti della nostra azienda dobbiamo capire se i contenuti del sito ci rispecchiano; noi da clienti cosa capiamo? Che idea ci facciamo del sito che stiamo analizzando? Spesso troviamo clienti in disaccordo con la web agency proprio perché i testi non danno un'adeguta idea del chi siamo e del cosa facciamo ed è molto importante rendersene conto.

"Non vorrei scrivere tanto"... Non possiamo racchiudere in poche righe anni di lavoro, esperienza ed investimenti. Non dobbiamo avere paura di scrivere chi siamo e cosa facciamo, non dobbiamo mai dimenticare il percorso che ci ha portato nel bene e nnel male ad essere chi siamo oggi. Quando un cliente si avvicina a noi, deve capire quanta esperienza abbiamo e che di noi si può, anzi si deve, fidare.
"Ma il cliente, legge?" Se da una parte è pur vero che il cliente non leggerà tutto quello che scriviamo, dall'altra ricordiamo sempre che senza testo non c'è seo, non c'è visibilità, non ci possono essere accessi né nuovi clienti.

Possiamo sostituire i testi con il ppc?

Assolutamente no, strategicamente sostituire i testi con il ppc è un errore da non fare mai e dobbiamo averlo chiaro prima di iniziare soprattutto se vogliamo capire da dove si inizia a fare un sito.

La pubblicità a pagamento di click, PPC (si chiama pay per click, la pubblicità in cui concordiamo con google, attraverso un profilo, delle inserzioni con slogan che escono quando il cliente fa certe ricerche. Ad ogni click ottenuto paghiamo un costo che varia da settore a settore).

L'errore è concettuale perché lo slogan e il pagamento del click se da una parte ci portano nuovi clienti, dall'altra senza un adeguato testo di arrivo, rischiamo di perderli subito spendendo male. Un cliente che arriva in una pagina vuota o senza un testo scritto in modo adeguato può essere figurativamente essere visto come un cliente che arriva in un negozio vuoto.

Del resto, noi, da clienti, ci bastano pochi slogan per contattare o preferiamo avere davanti siti esaustivi che spiegano bene ogni dettaglio?

Un cliente trova on line molte alternative, tutte in pochi click e questo aspetto, se ci chiediamo da dove si inizia a costruire un sito, è un aspetto che non dobbiamo sottovalutare mai.

vademecum per costruire un sito

Controllo della parte tecnica, cercando di capire bene se è un pacchetto pre confezionato, un cms gratuito o un codice sorgente implementabile in progress.

Stesura testi, identificando bene ogni concetto che vogliamo sia chiaro al cliente finale tenendo sempre presente l'aspetto seo, come facciamo a farci trovare? come vogliamo farci trovare?

Servizi post messa in rete, newsletter, profili social e altre forme pubblicitarie

Inserito il:29/04/2015 09:36:54
Ultimo Aggiornamento:18/09/2017 13:21:44
Condividi nelle tue pagine Social


Faiconoscerelatuaazienda
più visibilità alla tua azienda!

In evidenza

Attenzione al prezzo, ma soprattutto attenzione all'esperienza che ha l'azienda ...
leggi..
Se si pensa di spendere poco e che sia facile meglio lasciar perdere, se invece...
leggi..
Cosa rende un sito appetibile per i clienti? Ci sono aspetti importanti che non si possono sottovalutare anche se, purtroppo, spesso...
leggi..
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology